Finora ci avete visitato in 179491.
      









DINAMICA VOLLEY vs AP REDSKINS CAVAION

09/05/2015

11/05/2015

Vittoria con stand-innovation
Dinamica: Barin (L), Beggiato (5),  Bertazzo (L), Businaro,  Conterio (4),  Donato (7), Favato, Italiano (12),  Moretto (21),  Negrini (2), Roncon (8), Sartori (11). All. Favato- Andreoli
Aces: Italiano (7), Beggiato (3), Moretto, Sartori (2), Conterio, Donato (1).  Muro-punto:  Donato (4), Sartori (2), Italiano, Moretto (1).
Parziali :23-25; 25-17; 24-26; 25-22; 17-15 
 Surreale atmosfera al PalaSolesino: grandi emozioni vissute in una partita ininfluente per la classifica tra Dinamica ed i Redskins di Cavaion, le 2 squadre che fino alla penultima giornata si sono contese il 4° posto utile per i play-off e la promozione in serie C. SET 1 – Partono bene gli ospiti, subito in vantaggio. Una soporifera Dinamica non riesce a colmare il doppio punto di svantaggio, e paga con la sconfitta del parziale l’inesperienza a muro: più che un muro, una sorta di groviera (il famoso formaggio coi buchi). Veronesi più motivati. Squadre oltremodo fallose al servizio. Gli attacchi dei laterali veronesi, ed in particolare dell’opposto, non trovano resistenza, e sia pur di 2 punti Cavaion porta a casa il 1° set.  SET 2 – Buon avvio della Dinamica: pallonetto di Sartori: 1-0. Battuta ½ punto di Italiano con Roncon che di prima intenzione caparbiamente castiga la ricezione dei veronesi: 2-0. Reagisce Cavaion, ma ancora Roncon fa lo scalpo ai Redskins con un attacco in 1° tempo: 3-1. Lotta in campo, e con un ace Cavaion si porta a -1 (5-4, vantaggio Dinamica), ma i frombolieri Moretto-Conterio-Moretto fanno tris ed i locali prendono il largo (8-4), costruendo così un’agevole vittoria di set, chiusosi sul 25-17 da un profetico ace dell’alzatore Italiano. SET 3 -  La partita entra nel vivo e le 2 compagini fanno fatica a superarsi: 2-2, 8-8, 11-11. Sale la prestazione a muro dei veronesi (12-14), e la Dinamica va in affanno, commette una serie di ingenuità: Cavaion prende il largo (13-19). Il 14° punto dei locali avviene su errore degli ospiti. Al servizio Italiano che, perso per perso, forza il servizio: un ace, ed una serie continua di siluri che detonano, impedendo  ai veronesi di costruire l’attacco su ricezione. La Dinamica accorcia le distanze: 20-22. Si arriva al 24 pari quando viene sanzionato dall’arbitro un fantomatico 4° tocco dei padovani, su tocco a muro del Cavaion. Altra azione: dal centro Donato spara di poco fuori una sorta di calcio di rigore, ed i veronesi si portano avanti 2 set a 1. Ma il pubblico ha ben udito il ruggito della Dinamica, e del suo capitano.  SET 4 -  Comincia male il set per la Dinamica: Cavaion dà  prova di forza, nonostante l’addio ai play-off. Precisa la prima palla per l’alzatore, e i veronesi imperversano con gli attacchi dal centro: Dinamica 6, Cavaion 12. Finita qui? Nossignori. Contrasto vincente di Italiano (7-12). Muro-punto di Sartori (8-12). Italiano-ace (9-12). Italiano-ace (10-12). La Dinamica si rimette in carreggiata e agguanta il pari: tiene in difesa Sartori, Italiano scatta, si protende con arco dorsale, alzata in bagher  per Moretto che gestisce l’attacco, i veronesi contrattaccano dal centro ma Negrini fa buona guardia: quasi-punto a muro. Quasi, perché i veronesi coprono in tuffo, e da posto 2 viene spinto il palleggio in zona 5, all’incrocio di fondo campo, disperato il tentativo di Sartori che scivola sul petto e in planata salva una situazione che però diventa ancora più critica, dirigendosi la palla sotto rete con traiettoria tesa; qui Negrini riesce a metterci la mano, parabola alta e Italiano spinge palla all’incrocio delle linee di posto 1: palleggio con ciuff cestistico degno del miglior Bob Morse (me lo ricordo solo io)! Parità 15-15. Clima rovente. Persiste la parità (21-21). Avanti di 1 punto Cavaion, ma il 2° alzatore veronese, dal riquadro dello stretching, ulula un qualcosa che giunge all’orecchio dell’arbitro, che lo richiama fino al seggiolone per sventolare il cartellino rosso: 22 pari. Moretto picchia palla e porta i padovani sul 23-22. Sartori bombarda la ricezione veronese, costringendo all’errore l’attacco degli ospiti. Chiude Moretto, con un colpo d’attacco abilmente gestito. Si va al tie-break.  SET 5 -  Prova di forza e, in campo, voglia di vincere la partita  per dimostrare chi delle 2 squadre è la più forte. Set avvincente e punteggio in bilico. Beggiato trova il mani-out (8-8), e si supera quando il suo attacco viene murato: autocopertura d’attacco in ricaduta, che rocambolescamente supera il nastro della rete e va a punto: 9-9. Muraccio del capitano dei locali, Italiano, che invoca a larghe braccia l’incitamento dei diecimila del PalaSolesino: 10 pari. Spreca Negrini in battuta, ma Roncon sfodera un galattico 1° tempo riportando il punteggio in parità (11-11) e, soprattutto, mandando al servizio il capitano (Italiano, n.d.r.): ace (12-11); ace (13-11). Che sassate! Cavaion trova ulteriori risorse, e meritatamente si conquista la palla match (14-15), ma Roncon veste i panni del giustiziere e dal centro fa centro: pari 15. A  questo punto sale in cattedra Moretto: hard-block a muro (16-15) e mani-out nel successivo attacco che manda in visibilio il folto pubblico. Stand innovation!  Due tifosi di Cavaion vengono colti da malore ed uno si getta dal gradino più alti della gradinata. E NON FINISCE QUI – I ragazzi approdano ai play-off, conquistando una vittoria tanto platonica quanto importante: la squadra ha saputo ruggire per la prima volta, come fanno i leoni. Si chiedeva alla squadra la salvezza, si gioca ora per la promozione in C. Un plauso a coach Andreoli: è la sua costanza che ha dato continuità  ai risultati: la classifica del girone di ritorno è: Altair punti 36, Dinamica e Bussolengo 31, Cavaion 25, Occhiobello 24. Adesso tutto il gruppo deve togliere il freno a mano e spingere il motore a tutta velocità perché non solo i leoni, ma anche i motori ruggiscono. Forza ragazzi!
 

ASSOCIAZIONE SPORTIVA SOLESINO Dilettantistica - Anno Fondazione 1969 - C.F. / P. IVA 02400930281
c/o Osteria Pessati - Via Roma, 307 - 35047 - Solesino (PD)
Fax 0429.706049 - Email info@aessesolesino.it - PEC aessesolesino@pec.it | Privacy policy  |
N° iscr. Reg. CONI 6475 e 6476 - Centro Coni CAS WPDA 0311 e 0049 - Matricola FIPAV 06.024.0055 - Matricola FIDAL PD179 - Matricola CSI 03500540

Sito generato con sistema PowerSport